EVENTI


Ogni anno il Club "E.Belcari" ospita sull'Aviosuperficie Cecina

il Raduno Nazionale Piloti-Paracadutisti.

 

L'Evento, coordinato e organizzato in maniera impeccabile dal Socio Daniele Damiani, riscontra sempre grande interesse e notevole partecipazione.

 

 

 


        Visite al Campo



L'Amico e Socio Nando Giorio fa tappa a Cecina con i suoi amici provenienti dall'Aviosuperficie Il Picchio per rifornimento e Breefing prima della partenza per Propriano (Corsica)


Turismo a Cecina


Da Berlino a Cecina. 

 

Sempre più spesso capita che la nostra Aviosuperficie venga prescelta dai piloti del Nord Europa come destinazione per trascorrere qualche giorno al mare e per visitare le nostre colline e i borghi medioevali.

 

Ed è cosi che una coppia di Tedeschi decide di partire da Berlino e procedere verso sud con destinazione "Aviosuperficie Cecina Porta della Maremma LIQG ". Dopo 4h30' circa di volo primo scalo tecnico all'Aeroporto di Insbruck.

 

Da Insbruck decollo e 4h di volo hanno raggiunto la nostra struttura dove hanno provveduto a sistemare il loro " Amico di viaggio " in Hangar e godersi qualche giorno sulla costa Etrusca.


        5° Avioraduno

Piloti ULM Paracadutisti


11 Luglio 2105


CECINA: AVIORADUNO DEI PILOTI ULM PARACADUTSTI

di Paolo Frediani

CECINA, Aviosuperficie “PORTA DEGLI Etruschi”, 11 luglio 2015.
Anche il 5° Avioraduno dei Paracadutisti Piloti si è svolto in una stupenda giornata estiva con l’inizio alle ore 11,00 con l’ALZABANDIERA e la presentazione dei partecipanti al Comandante,Gen. C.A. Marco Bertolini da parte del Gen. inc. pil. ris. Giuseppe Falconi.
Alla Cerimonia era presente per il Comune di Cecina il dott. Niccolini,Assessore alla Sport, il cav. Franco Belcari, Presidente delll’AVIOCLUB “ENORE BELCARI”, il Gen. par. ris. Salvatore Iacono,il Gen.inc. ris. Simone Baschiera per l’A.N.I.E., il Col. Pil. par. aus. Falchi,il Col. pil. par. Mattiassi, il Comandante della Stazione CC di Cecina,il già Campione del Mondo di ciclismo, Comm. Bettini, il Presidente dell’Associazione Sottufficiali di Livorno, cav. Domenico Belardo con il Tricolore e tanti altri incursori e paracadutisti venuti con l’ULM da ogni parte d’Italia, ai quali chiedo scusa se mi sfuggono nella mensione. Il Presiente Belcari ha ringraziato i preziosi ospiti che ogni anno onorano l’avioclub maremmano con la loro presenza, ricordando tra l’altro che anche i Soci auspicano un rapido rientro in Patria dei due Sottufficiali Marò.
Il Comandante Bertolini, sempre presente a questo significativo avioraduno, ha voluto ricordare il significato che ha quella ZL per la Brigata Paracadutisti “FOLGORE”, la fatica per il riordinamento espressa da parte dei neo brevettati paracadutisti, di corsa con il paracadute e il contenitore in spalla, dove anche lui tanti lustri orsono si era brevettato su quella stessa ZL. ” Tutto questo ci accomuna- ha espresso il Comandante – uniti per la passione di stare in aria per vedere la nostra bella Italia dall’alto, un privilegio non di poco conto”.
Dopo la benedizione degli aerei da parte di Padre Vincenzo e il rinfresco per tutti gli ospiti c’è stata l’interessante visita ai velivoli con gli scambi di tecniche,idee e di progetti futuri, alle 13,00 tutti a tavola in fraterna amicizia come si suole usare tra vecchi commilitoni del gladio alato, dove l’inc. cav. Daniele Damiani, organizzatore anche di questo raduno, ha donato ad alcuni partecipanti una speciale birra con lo stemma degli incursori. Ammirato da tutti, al termine del convivio, l’addio offerto da il Ten.par.ris. pil. Dario Gasparini, già campione italiano di acrobazia area di ULM, che con una magistrale tonneau, in quell’aria “ove soffia dal mare il maestrale”, una manovra acrobatica non consigliabile ai più giovani brevettati.